Vires: che Poker!

La Vires vince 4 a 1 al Centro Sportivo di via Garibaldi e grazie ai passi falsi di Cernusco e Fulgor Segrate, torna al secondo posto, a due punti dalla capolista.

Una partita che sapevamo non sarebbe stata semplice, contro un avversario in fiducia che arrivava dalla prima vittoria in campionato. Sin da subito la squadra di Antonio Incampo ha il pallino del gioco e dopo 15 minuti è già in vantaggio. Cozzi sgasa sulla sinistra, palla a Lina che ne salta uno, vince il contrasto con un altro e sigla in ultimo l’1 a zero. Potrebbe già sembrare tutto in discesa per i granata, ma non è così grazie anche ad un avversario che ha fatto del suo temperamento la sua arma principale. Poco dopo ancora bomber Lina si trova davanti al portiere avversario, cerca il pallonetto ma la prende male e finisce fuori. Alla mezzora grande azione di Cozzi sulla fascia sinistra, mette in mezzo per Acri che cincischia e non riesce a raddoppiare. Nel frattempo la difesa composta da Fiorino, Ghioni, Brucciani e Nardelli gestisce le poche azioni avversarie, mentre Saccà si limita all’ordinaria amministrazione.

Finito il primo tempo un po’ sottotono, ricomincia il match con una Vires più pimpante e soprattutto più tenace nella metà campo avversaria. Al 10′ è raddoppio. Acri punta l’uomo sulla trequarti mancina, serve Priore che si coordina lascia partire il destro: Lina anticipa il difensore che avrebbe salvato sulla linea ed è 2-0. Dieci minuti dopo il match si chiude: Sammaruga, subentrato a Cozzi, si trova davanti al portiere ma al momento del tiro viene messo a terra dal centrale melzese. Rigore ed espulsione (probabilmente corretta da regolamento, ma eccessiva per la dinamica): ancora Lina sul dischetto che come domenica scorsa ad Inzago è glaciale. Dopo il gol, sostituzione per il nove granata, che lascia il posto ad Andrea Di Matteo, e standing ovation più che meritata per l’attuale capocannoniere del girone W di Monza e Brianza.
Pochi minuti dopo altra Standing Ovation per un graditissimo ritorno in campo dopo settimane di infortuni: al posto di Capitan Nardelli entra Andrea “Bombolo” Trimboli.

Abbassiamo un po’ la guardia e a cinque minuti dalla fine subiamo un gol evitabile ma che non fa alcun danno. Ma non può finire così perchè Acri, el Diez, sigilla la partita sul 4 a 1 grazie ad un tracciante che lascia immobile il portiere.

Con questa bella vittoria casalinga e in concomitanza di altri risultati favorevoli, saliamo al secondo posto e stacchiamo la quinta e in classifica di otto lunghezze. I ragazzi stanno facendo un grande campionato, ma siamo liberi di sognare un finale degno del torneo che stiamo vivendo.

Formazione: Saccà; Fiorino, Brucciani, Ghioni, Nardelli (Trimboli); Mandelli (Sciancalepore), Brighetti; Priore (Ghiani), Acri, Cozzi (Sammaruga); Lina (Di Matteo);
A disposizione: Cariati, Russo, Grandi.
Staff: Incampo, Desiante, Arosio, Covello (Match Analyst)

#noisiamolavires
#forzavires
#chebellotifarelavires

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: