Vires: una sconfitta che fa male

Una sconfitta inaspettata, soprattuto in relazione a quanto visto nel primo tempo. La Vires perde a Vedano per 3 a 2 dopo essere stata col doppio vantaggio sino al 60°. Una partita a malincuore fortemente condizionata dalle esplusioni, ben tre nell’ultima mezzora per presunti falli di gioco.

Il primo tempo vede la Vires avere il quasi totale dominio del gioco anche se la prima occasione è per i padroni di casa. I rossoblu sono sbilanciatie in contropiede il Vedano spinge sulla destra: cross in mezzo e il capitano di casa si trova a calciare in area da distanza ravvicinata. Saccà è prodigioso e para di piede. Poi la Vires la fa da padrone al Parco di Monza. Priore firma l’uno a zero con una bell’azione avvolgente. Il Vedano prova a reagire e grazie ad un imbucata centrale sono a tu per tu con Saccà. Russo stende l’attaccante ed è rigore. Giusta segnalazione dell’arbitro. Sul dischetto il loro numero nove che però sbaglia con il nostro portiere nuovamente protagonista ma, purtroppo, è da ripetere. Secondo rigore e…errore: la palla è fuori.

Poco dopo altra azione avvolgente della Vires da sinistra verso destra. I loro difensori bucano e Stefano Mandelli, numero 10 di giornata, la mette dentro con una bella girata. Da lì in avanti sono tante le occasioni sbagliate dai ragazzi di Incampo con Sammaruga, Cozzi e Priore che non riescono a chiudere definitivamente il match.

Stefano Mandelli, autore del secondo gol

Il secondo tempo inizia e le nubi in cielo fanno presagire che qualcosa sta per andare storto. Ruggieri sta per entrare in campo al posto di uno stanco Mandelli, ma poco prima della sostituzione viene ammonito per un fallo che, molto probabilmente, non meritava tale pena. La Vires è in dieci. Qualche minuto dopo, il vedano accorcia grazie ad un’imbucata centrale. Davanti a Saccà la loro punta è fredda: 2 a 1. Da lì in poi, il vedano continua ad accelerare e trova il pareggio col loro centrale difensivo.
Il Vedano continua ad attaccare e sulla destra sviluppa un’azione offensiva: Russo entra perfettamente sulla palla con un intervento all’inglese ma per l’arbitro non è così. E’ secondo giallo e Vires in nove. Da lì in poi gli ultimi quindici minuti sono agonici. Senza più difensori da poter schierare, la Vires prova a tenere botta ma non riesce: 3 a 2 per il Vedano. Come si suol dire, la sfortuna ci vede benissimo e a cinque minuti dalla fine Ruggieri per una trattenuta da ultimo uomo sulla trequarti rossoblu vale il rosso diretto. SI finisce in dieci e si conclude anche la partita.

Una partita difficile da commentare ma che alla fine non porta nuovamente la vittoria in casa Vires. Domenica la Triuggese arriverà a San Maurizio al Lambro, in quel di Via Garibaldi.
Le assenze saranno tante, aspettando il referto arbitrale, ma servirà una scossa. La via è solo una: sorriso sulle labbra, divertirsi e senso di appartenenza. Poi, tutto il resto verrà da sè.

#FORZAVIRES
#NOISIAMOLAVIRES

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: